Case main image
GVB, l'azienda dei trasporti pubblici di Amsterdam
Traghetti ibridi collegano la città di Amsterdam no stop

Il progetto

Il fiume IJ, uno dei corsi d'acqua olandesi più frequentati antistante Amsterdam, collega il porto della città con il Mare del Nord. Ogni giorno molti passeggeri lo attraversano con biciclette, ciclomotori o a piedi, usando le sei rotte di traghetti gratuiti gestiti da GVB. La politica della società punta a ridurre al minimo le emissioni e l'impatto sull'ambiente dei propri traghetti, tram, bus e auto. Quando GVB ha ordinato i due nuovi traghetti ai cantieri navali Holland, si è deciso di usare batterie a tecnologia ibrida per aumentare l'efficienza del carburante e ridurre l'inquinamento atmosferico.

La soluzione

Quindi, GVB ha deciso di utilizzare la propulsione elettrica con generatori diesel e batterie agli ioni di litio per annullare i picchi di potenza. In questo modo è stato possibile ridurre le dimensioni dei generatori, in quanto queste batterie consentono ai generatori di funzionare con estrema efficacia a un carico quasi costante.

I due propulsori elettrici azimutali da 250 kW con motori PM Oswald sono alimentati da VACON® NXP Liquid Cooled Drive. I quattro generatori a frequenza variabile Stamford da 133 kW sono alimentati da motori diesel John Deere. La corrente alternata (CA) viene convertita in corrente continua (CC) utilizzando i convertitori VACON® NXP AFE. Il sistema di distribuzione elettrica dell'imbarcazione da 50 kW a 50 Hz è alimentato da un VACON® NXP Liquid Cooled Drive con funzionalità MicroGrid.

Per ridurre l'inquinamento atmosferico residuo i motori diesel sono dotati di efficienti sistemi di depurazione dei gas di scarico, conosciuti anche come SCR (reattori catalitici selettivi) che rimuovono particelle e gas tossici. I traghetti IJ 60 e 61 rispettano già le più severe norme per l'inquinamento atmosferico che entreranno in vigore dal 2019/2020. Questo contribuisce a migliorare la qualità dell'aria e riduce i rumori per gli abitanti di Amsterdam e per i milioni di turisti che usano i traghetti.

Case image
Quote

Abbiamo selezionato una soluzione ibrida di Holland Shipyard e del loro partner di propulsione elettrica, Holland Ship Electric, che ha offerto riscontri particolarmente positivi nell'uso dei convertitori VACON® NXP per i sistemi di propulsione elettrica.

Casper van der Werf, Project manager, GVB

Il risultato

Gli equipaggi sono molto soddisfatti della grande affidabilità della propulsione ibrida, in quanto il funzionamento 24 ore su 24, 7 giorni su 7 è essenziale. Sono soluzioni facili da gestire come le tradizionali imbarcazioni a diesel, ma sono molto più silenziose. I bassi livelli di rumore rendono il tragitto piacevole sia per i passeggeri sia per l'equipaggio. In condizioni atmosferiche normali i due generatori funzionano a un carico costante. Le batterie vengono ricaricate quando i traghetti sono fermi o procedono a bassa velocità. Quando le imbarcazioni accelerano, la potenza di picco viene prelevata dalle batterie. In modalità batteria, con i generatori spenti, i traghetti possono percorrere circa 10-11 tratte complete, che corrispondono all'incirca a un'ora di funzionamento. In condizioni normali e con i generatori accesi, lo stato di carica delle batterie aumenta e diminuisce soltanto di poco durante una tratta di andata e ritorno.

24/7

Il funzionamento dei traghetti ibridi è reso possibile dai convertitori VACON® NXP

Resta sempre aggiornato

Esistono tanti modi per essere sempre aggiornato riguardo alle informazioni più recenti su Danfoss Drives.

Puoi leggere tutte le nostre ultime news dal nostro sito web: le informazioni più recenti sono indicate di seguito. Puoi anche seguirci su tutti i nostri social media: di seguito trovi il nostro feed di Twitter, pubblichiamo regolarmente anche su LinkedIn, Facebook e Instagram. Non dimenticare la nostra newsletter. Iscriviti seguendo il link sottostante.

Iscrizione alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità Danfoss Drives. Scopri di più sui nostri prodotti, sui servizi e sulle case stories.

Newsletter image Iscriviti alla newsletter