Case main image
Marselisborg: un impianto di trattamento delle acque reflue ad Aarhus, la seconda città più grande della Danimarca
Marselisborg produce energia in eccesso grazie al trattamento delle acque reflue

Il progetto

Gli impianti di trattamento dell'acqua e delle acque reflue sono solitamente i principali consumatori di elettricità a livello comunale. In genere, infatti, i processi di trattamento dell'acqua e delle acque reflue consumano il 30–50% delle utenze comunali. Questi alti consumi sono legati a processi a consumo energetico intensivo, ma anche al ciclo di funzionamento continuo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno. Dal 2010 Aarhus Water lavora a stretto contatto con consulenti per l'ambiente e l'acqua al fine di migliorare il bilancio energetico dell'impianto di trattamento delle acque reflue di Marselisborg.

La soluzione

Nell'ambito di un programma intensivo di ottimizzazione dell'efficienza energetica, i convertitori VLT® sono stati installati su quasi tutte le apparecchiature rotanti dell'impianto di trattamento delle acque reflue di Marselisborg, quali soffianti, pompe, miscelatori e idrovore.

Case image
Quote

Da sempre inseriamo in progetto i convertitori di frequenza Danfoss VLT®, gli unici dotati delle funzionalità di cui abbiamo bisogno e che solo essi sono in grado di offrire. La differenza tra 25 anni fa e oggi è che i processi ora funzionano esattamente entro il proprio limite, ma non oltre, un risultato che non si ottiene senza il controllo di precisione garantito dai VLT®.

Flemming Husum, Responsabile di stabilimento, Impianto di trattamento delle acque reflue di Marselisborg

Il risultato

I convertitori consentono all'impianto di adattarsi con la massima flessibilità alle variazioni di carico. Questo, insieme a un impiego decisamente superiore rispetto alla norma di sensori online e controlli di processo smart, ha consentito di creare un impianto che, nel 2016, ha prodotto il 234% in più di energia (oltre il 134% dell'energia necessaria a ripulire le acque reflue). Il surplus è stato sufficiente per coprire l'intero fabbisogno energetico per il pompaggio delle acque reflue fino all'impianto e per il trattamento e la distribuzione dell'acqua potabile. L'impianto si è trasformato in una centrale elettrica e una bioraffineria, la prima società di distribuzione dell'acqua a impatto energetico zero a sganciare l'acqua dall'energia, e la prima a creare un bacino idrografico per 200.000 persone, capace di coprire l'intero ciclo dell'acqua senza consumi di energia.

thumb-video-collaborateGuarda il video della case story »

130%

la produzione di energia elettrica garantisce un'eccedenza netta annua del 30% dopo il consumo interno

Resta sempre aggiornato

Esistono tanti modi per essere sempre aggiornato riguardo alle informazioni più recenti su Danfoss Drives.

Puoi leggere tutte le nostre ultime news dal nostro sito web: le informazioni più recenti sono indicate di seguito. Puoi anche seguirci su tutti i nostri social media: di seguito trovi il nostro feed di Twitter, pubblichiamo regolarmente anche su LinkedIn, Facebook e Instagram. Non dimenticare la nostra newsletter. Iscriviti seguendo il link sottostante.

Iscrizione alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità Danfoss Drives. Scopri di più sui nostri prodotti, sui servizi e sulle case stories.

Newsletter image Iscriviti alla newsletter